More Website Templates @ TemplateMonster.com - September08, 2014!

TUDOR ANDREI ODANGIU - OTA

Frequenze Cromatiche è un viaggio: nel tempo, nello spazio, nel dentro e nel fuori, nei ricordi e nelle emozioni, nella sensualità, nell’abbandono, nel ritrovarsi, nei dettagli. Fanno da guida i colori, quelle frequenze di luce che spezzano il buio e l’oscuro. L’arte è lo specchio di chi la crea e di chi la guarda e, in quest’ottica, Tudor Andrei Odangiu, OTA, si rivela rinnovato e rinato, grazie alla sicurezza che si traduce in una scelta chiara dei soggetti e della tecnica. I quadri nascono come emozioni traslate in colori. Pennellate che sgorgano senza i freni della ragione o dell’intelletto. Intatte. Pure. L’analisi avviene il giorno dopo, quando OTA ripercorre le forme nascoste nel colore e ritrova l’emozione, l’energia iniziale che si tramuta ora nelle linee di una donna, di un ricordo che guarda, di uno spazio abbandonato. Il soggetto è la luce che dà contorni, forme, definizioni. Emergono quadri a più livelli, come il risultato di un’evoluzione, alla stregua della natura che tinteggia l’azzurro del cielo di nuvole bianche lasciando poi che ognuno le raccolga in una forma. In Frequenze Cromatiche, le forme piantano le loro radici nell’idea di immutabilità bagnata dalle acque del continuo mutamento. A essere radicati, restiamo liberi. Liberi dalle catene imposte dai cambiamenti vertiginosi della società, delle mode, dei gusti frivoli. Sincerità, forza, profondità sono i tre aggettivi che meglio descrivono i quadri di OTA che, nella loro essenza, si oppongo al vuoto del mondo contemporaneo. Un vuoto in cui la pittura non è più fonte di piacere, di conforto, funzione soppiantata dagli schermi al plasma che riproducono milioni di quadri con il risultato di una depersonalizzazione globale. L’assenza dell’arte è inferno. È oblio. Con Frequenze Cromatiche, Tudor Andrei Odangiu porta luce e profondità laddove gli orizzonti rischiano di spezzarsi in linee rette e oscure.

Locandina
Seguimi